Il ghiaccio li stordisce, ma non li uccide

Come uccidiamo i pesci da tempo immemorabile non giustifica oggi il perché lo facciamo e come lo facciamo. E questo perché le ricerche scientifiche alle quali il mondo evoluto si affida ci dicono che i pesci provano dolore tale e quale i mammiferi. I pesci non sono stupidi e provano emozioni mentre noi, pescandoli, li torturiamo, li soffochiamo… Ma quando si potrà arrivare a leggi eque anche per loro?

2 Risposte

  1. Mauro

    Che i pesci provino dolore mi sembra abbastanza naturale, forse anche le piante quando vengono tagliate hanno una reazione paragonabile alla sofferenza. Rispettare e difendere il mondo animale è doveroso ma è anche vero che “l’animale uomo” è da sempre onnivoro: quindi anche cibarsi dei pesci – nel rispetto dell’ecosistema – è una pratica da accettare. Altrimenti cosa dovremmo pensare dei predatori come lo squalo?

    Rispondi
    • GreenTeam

      Capisco che non si possa pretendere che l’intera razza umana diventi vegetariana dall’oggi al domani; tuttavia il servizio pone l’accento sulla sofferenza e il maltrattamento degli animali. La crudeltà è inutile e come tale va condannata.

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata