Verona: medico 40enne muore per salvare il suo cane

E’ morto, annegato, nel tentativo di salvare il suo cane, finito in un canale. Emiliano Sermidi, medico mantovano di 40 anni, ieri, è stato risucchiato dalle acque del Mincio, a Borghetto. Vista la bella domenica di sole, l’uomo, in compagnia della fidanzata e del fedelissimo Spartaco, un bulldog inglese, si è recato nel caratteristico comune del veronese per una passeggiata. Poco dopo mezzogiorno, il cane è scivolato nel canale e il quarantenne, un medico dell’ospedale Carlo Poma di Mantova, senza esitare, si è gettato in acqua, nel tentativo di riportarlo a riva. La corrente, troppo forte, non ha lasciato scampo ad entrambi. I due, inseparabili nella vita, sono stati rapiti dallo stesso tragico destino. Un episodio analogo che aveva avuto per vittima una donna, era accaduto, nei giorni scorsi, nel veneziano.