Il rapporto di Greenpeace International “Smart Breeding: la nuova generazione di piante” spiega coma la MAS(Marker Assisted Selection), ovvero la selezione assistita da marcatori, sia un utile strumento per il miglioramento genetico delle piante. La MAS è usata per la selezione convenzionale delle piante e produce nuove varietà di colture non-OGM, già utilizzate dagli agricoltori di tutto il mondo per affrontare diverse sfide: dalla resistenza alle malattie, all’adattamento ai cambiamenti climatici. Mentre l’obsoleta tecnologia degli OGM produce piante brevettate e portatrici intrinseche di rischi per ambiente e salute. La selezione assistita da marcatori è una biotecnologia innovativa, che sta avendo un impatto positivo sulle vite degli agricoltori, aiutandoli a gestire le avversità ed è un tipo di tecnologia che può colmare il divario tra il sapere degli agricoltori e l’approccio scientifico, al fine di ottenere il meglio da entrambe le prospettive. Una tecnica innovativa che potrebbe contribuire significativamente alla transizione verso un modello di agricoltura ecologica, in grado di fornire cibo sano senza danneggiare l’ambiente, soprattutto alla luce dei cambiamenti climatici in corso.

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata