Piangeva e sporcava e per questo l’ha lanciato da un balcone. E’ stata questa  la terribile fine di un cucciolo di cane che viveva in un condominio di Abbiategrasso, in provincia di Milano. A gettarlo nel vuoto sarebbe stata la sua proprietaria, una donna con evidenti problemi comportamentali e con un passato segnato da problematiche familiari e sociali. Le Guardie Zoofile dell’Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) di Milano sono intervenute dopo una segnalazione giunta da un vicino, che ha trovato il corpicino del cagnolino nel cortile interno e a cui la donna,  poche ore prima, aveva raccontato di aver gettato il povero animale dal balcone perché faceva i bisogni in casa e piangeva. Individuata e interrogata, la donna, ha confermato l’uccisione e lo smaltimento del corpo nei cassonetti di raccolta rifiuti del condominio. Per questo è stata denunciata dalle guardie zoofile per uccisione di animale (art.544 bis del Codice penale) e per smaltimento irregolare di carcassa. Si stanno inoltre svolgendo indagini per appurare la provenienza del cucciolo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata