Budi è un piccolo orango che è stato tenuto segregato per quasi un anno in una gabbia per polli ed è stato nutrito solamente con latte condensato. Fortunatamente Budi è stato trovato e salvato dall’associazione International Animal Rescue. Il suo corpo è gonfio perché, per 10 mesi, la gabbia per polli in cui è stato tenuto gli ha impedito di muoversi e di svilupparsi correttamente. Budi era stato sottratto alla madre, che probabilmente era stata uccisa, e venduto a una donna di Kubing, Indonesia, che voleva farne un animaletto da compagnia. Secondo lei, uno spazio ridotto e un’alimentazione liquida erano più che sufficienti per lui. Poi la donna, visto il grave stato di salute del piccolo, ha deciso di liberarsene e si è rivolta alle autorità locali. Budi è così arrivato, in fin di vita, nel vicino Orangutan Rescue Centre del Ketapang, dove è subito stato subito sottoposto a terapie intensive. La malnutrizione però, gli impedisce di muoversi autonomamente e lo ha fatto diventare anemico. Per lui sono dolorose anche le delicatissime manipolazioni dei veterinari del centro che lo sta ospitando. Non si sa se Budi sopravviverà, ma dai suoi occhi sembra stia svanendo la paura, al pari di altri animali – primati, orsi ballerini sottratti al loro martirio, cani, gatti e uccelli – aiutati da questa associazione che ha base in Gran Bretagna e progetti operativi in Indonesia, India, Malta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata