E’ una realtà la “Squadra Salvanimali dell’Ente Nazionale Protezione Animali che permetterà alla Protezione Animali di intervenire con ancora maggiore efficacia e tempestività: si tratta di 35 mezzi per il soccorso di animali abbandonati o feriti, il primo passo che consentirà ai volontari dell’associazione di intervenire con ancora maggiore efficienza e tempestività su tutto il territorio italiano. Il problema legato al soccorso degli animali  è una questione molto seria: nel biennio 2012-2013 l’Ente Nazionale Protezione Animali ha messo in sicurezza complessivamente ben più di 28mila “pelosi” (13.708 nel 2012 e 14.333 nel 2013 – registrando un aumento del 4,5% sull’anno precedente). Numeri da record anche per le prestazioni chirurgiche per la cura dei quattrozampe, passate dalle 3.376 del 2012 alle 4.298 del 2013 con un incremento che sfiora i 30 punti percentuali. Questa tendenza sembra destinata a confermarsi anche nel 2014, che, dai primi dati raccolti, evidenzia circa 13mila soccorsi e oltre 3.300 operazioni chirurgiche. Sempre in tema di assistenza agli animali in difficoltà, un altro indicatore significativo è rappresentato dalle segnalazioni pervenute al “Numero Verde antiabbandono”: un progetto pilota promosso nel 2013 da Enpa e Pizzardi Editore che si è chiuso con più di 2.200 contatti nei soli mesi di luglio e agosto. Ecco dunque che diventa necessario aumentare il numero dei mezzi e delle froze a disposizione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata