Ieri, a Milano, numerosi attivisti del movimento “Cani Sciolti”  con “Associazione Animalisti” hanno organizzato un flash mob in piazza Duomo,  per difendere le nutrie, eterne vittime di un sanguinario olocausto. La protesta è iniziata nel tardo pomeriggio proprio davanti alla cattedrale, dove una trentina di attivisti, si sono schierati in silenzio esponendo cartelli con la scritta “Io sto con le nutrie”. La scenografia di impatto ha incuriosito i passanti e molti cittadini solidali  si sono uniti alla protesta. E a quel punto a turno  gli attivisti del movimento hanno informato i cittadini e hanno ricordato che lo stop alla legge n 32 approvata dalla Regione lo scorso novembre per eradicare le nutrie è stata solo momentaneamente congelata dal Governo. perché costituzionalmente illegittima a causa dei metodi di contenimento che, come hanno spiegato gli attivisti comprendevano anche armi da sparo, gas, trappole, e armi da lancio individuale, ovvero fionde. “La cosa grave che molti ignorano – aggiunge un portavoce del Movimento – è che rimangono attivi i metodi di uccisione i che per legge vengono considerati i metodi leciti al fine di contere il numero delle nutrie. Ma nessuno inizia a  considerazione altri metodi di contenimento come la sterilizzazione. Alternative più costose e impegnative ma che possono risolvere il problema senza crudeltà”.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata