Al centro di questa puntata di Medicina Amica, condotta da Antonella Baronio, con la consulenza della dott.ssa Federica Pomini, ci sono i tumori al fegato, al pancreas e al polmone, tumori che si possono trattare con una metodica mininvasiva che, alla lunga, migliora la vita dei pazienti e che colpisce la parte di cellule malate senza intaccare il tessuto sano. Illustre ospite dell’appuntamento, il grande chirurgo Sandro Rossi, Direttore di Medicina VI del Policlinico San Matteo di Pavia, il primo ad avere messo a punto una tecnica innovativa per il trattamento dei tumori. Si è cercato di rispondere alla domanda: perché si formano i tumori? Si cercherà di farlo partendo dal fatto che parte dei pazienti, dopo la cura, non presentano più la patologia nel corso degli anni, mentre la maggior parte sviluppa, ad esempio, altri noduli. Analizzando le casistiche, il professor Rossi ha visto che nessuna di queste era in grado di predire cosa sarebbe successo dopo il trattamento. Questo lo ha portato a cercare di capire cosa accade prima ai pazienti. Il problema, infatti, non sta solo nel tipo di tumore, ma anche nel tessuto sul quale il tumore è insorto. Ad esempio, non tutti i tipi di infiammazione si comportano allo stesso modo. Per cui, anche se viene tolto il nodulo, il problema resiste e sta nel tessuto residuo, per questo si deve riuscire a capire quali pazienti svilupperanno la recidiva. Questi e altri argomenti legati al trattamento mininvasivo dei tumori sono stati affrontati nel corso della puntata.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata