L’ennesimo episodio di crudeltà nei confronti dei cuccioli indifesi arriva dalla provincia di Brescia. L’Enpa comunica il recupero di Nerina, una gattina poco più che neonata che è stata trovata in un cassonetto per l’immondizia indifferenziata a Castenedolo, al confine con Buffalora. Un attento passante ha sentito il miagolio e ha chiamato i vigili del fuoco che sono intervenuti e hanno svuotato il cassonetto. I soccorritori hanno trovato in un sacchetto di cibo per cani la micina, ancora viva ma in gravi condizioni, con non più di venti giorni di vita. La piccola, battezzata Nerina (perché di colore nero), è al momento affidata alle cure di una volontaria di ENPA Brescia nella speranza che possa superare la brutalità di cui è stata vittima.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata