Nonostante l’orrore che hanno visto i suoi occhi, nonostante il rifugio costruito con gli sforzi di una vita sia raso al suolo, Andrea Cisternino rimane un uomo dal cuore grande: “VI PREGO PER FAVORE , PER FAVORE , NON INIZIATE A INSULTARE GLI UCRAINI , NON SERVE , MI HANNO TELEFONATO UCRAINI CHE VOGLIONO AIUTARCI E SPERO CHE QUESTA MIA ENNESIMA TRAGEDIA FACCIA CAMBIARE LE COSE , NON PER ME MA PER QUESTE CREATURE ABBANDONATE DA MOLTA GENTE. FACCIO FATICA A STARE IN PIEDI E HO RESPIRATO TROPPO FUMO , HO BISOGNO DI STACCARE UN POCHINO , POI AGGIORNERO’ SU TUTTO, MI SEMBRA ANCORA CHE NON SIA VERO MA HO NEGLI OCCHI I POVERI CORPI DEI NOSTRI CANI CARBONIZZATI, I CUCCIOLI SONO MORTI VICINI , HO PIANTO TROPPO OGGI, PERO’ VI CHIEDO DI NON INSULTARE IL POPOLO UCRAINO SOLO PER POCHI DELINQUENTI , GRAZIE”

Nella foto la gioia dei cuccioli con una volontaria, qualche giorno prima della loro morte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata