E’ stato finalmente liberato Bisio, un gattino che da cinque anni era prigioniero, rimasto intrappolato nell’intercapedine di un muro di una stazione metropolitana, a Il Cairo. Lo sfortunato micio è stato nutrito per tutti questi anni da un anziano signore, chiamato Zio Abdo, che ogni giorno lo sfamava e abbeverava da una piccola apertura nel muro dalla quale ogni tanto usciva la coda del gattino e qualcuno la fotografava. Le immagini di Bisio sono finite in rete, sui social network, che hanno diffuso la storia del povero animale. Per poter rompere il muro e liberare l’animale è servito però un permesso speciale, arrivato dopo molto tempo e dopo una serie di richieste presentate da associazioni ambientaliste. Il muro è stato rimosso e Biso è stato liberato dalla sua prigione. Il gatto, appena ha potuto assaporare la libertà,dopo anni di prigionia, è uscito di corsa e se n’è andato a gambe levate, lasciando quella che era stata per cinque anni la sua tomba.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata