Non avranno mai fine le ripercussioni ambientali degli allevamenti di animali da carne. Una nuova ricerca americana ha stabilito che gli ormoni dati ai bovini mettono a rischio anche fiumi e pesci. La ricerca, pubblicata su Nature Communications,  lancia un allarme: “Gli effetti di queste sostanze potrebbero perdurare nell’ambiente più a lungo e in concentrazioni più elevate di quanto immaginato”. E’ in particolare il ‘trenbolone acetato’ (noto anche come TBA), che si concentrerebbe nei fiumi  35 volte più di quanto pensato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata