Bambini e studenti di Nuova Delhi hanno indossato maschere d’ossigeno alla vigilia del World Environment Day, la Giornata mondiale dell’Ambiente: una protesta simbolica contro gli intollerabili livelli di inquinamento dell’aria nella capitale indiana e il tentativo di rendere più consapevoli i residenti sui pericoli dello smog. “Se non siamo capaci di controllare i nostri livelli di inquinamento allora in futuro saremo costretti a indossare maschere d’ossigeno. E se c’è così tanto smog nelle nostre vite, come possiamo respirare? Come possiamo vivere?”, ha spiegato una delle partecipanti, Taniya Sharma, 18 anni. I manifestanti con le bombolette di ossigeno in spalla si sono infilati nel traffico per consegnare volantini informativi alla gente ferma al semaforo e agitando cartelli con l’appello: “Usa l’energia in modo saggio” o “Pianta alberi”. “Dobbiamo controllare l’inquinamento e dobbiamo adottare le necessarie misure per migliorare i livelli di inquinamento nella nostra vita”, ha concluso Sharma.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata