In questa puntata Micol Baronio apre le porte del suo piccolo giardino zen televisivo a tre importanti ospiti: il Dott. Giovanni Giannotti, Medico chirurgo, Omeopata unicista, Ricercatore e autore del libro “La medicina degli ibridi omeopatici”, Imma Lucà, sensitiva e terapista olistica che fin dalla nascita ha il dono della medianità, autrice del libro “Dialoghi con la morte” e Max Ormea, poliedrico professionista, esperto della conoscenza Indiana antica che studia da vicino e approfondisce da molti anni, di recente ha sviluppato un percorso di accompagnamento delle persone alla lettura delle “foglie del destino”. In questa puntata proseguiremo con il Dott. Giannotti nell’argomento iniziato nella scorsa puntata nella quale abbiamo incominciato a parlare delle patologie che colpiscono l’apparato digerente che va dalla bocca all’ano, comprendendo vari organi accessori costituti dal pancreas, fegato e ghiandole annesse, che producono le sostanze chimiche necessarie per attaccare e disgregare i frammenti del cibo inghiottito. I disturbi connessi all’apparato, in molti casi, possono essere di lieve entità e di facile risoluzione ma vi sono anche diverse patologie che devono essere riconosciute e curate con tempestività per evitare ulteriori complicazioni. Queste patologie rappresentano una delle più importanti cause di morte nella popolazione, costituendo la 5° causa tra gli uomini e la 7° tra le donne. In particolare, i decessi per neoplasie maligne dell’apparato digerente rappresentano, rispettivamente, il 32% e il 30% dei decessi per tumore maligno nel sesso maschile e femminile; il tumore al colon retto costituisce la seconda causa di morte per tumore nel nostro Paese e il tumore allo stomaco è la quarta causa di decesso per tumore. Inoltre, le malattie digestive hanno un impatto importante anche sui costi del sistema sanitario: con un milione e mezzo di ricoveri all’anno costituiscono negli ultimi dieci anni la prima o la seconda causa di ospedalizzazione nel nostro Paese. Con Imma Lucà, invece, affrontiamo il tema della medianità, ovvero la caratteristica di poter entrare in contatto con coloro che stanno nelle dimensioni superiori alla nostra. E’ ormai cosa nota che oltre questa vita ci sia qualcos’altro. In che modo si possono aprire le coscienze delle persone verso questa dimensione che non può più essere negata’. Le entità con le quali si può entrare in contatto sono gli Spiriti Guida, cioè degli esseri che hanno effettuato un percorso di crescita tale che li ha portati ad avere un ruolo di compagno nel nostro cammino in questa vita terrena; anime di persone che non sono più con noi, e che hanno ancora qualcosa da dire, altre entità di altre dimensioni al di fuori della nostra portata e il nostro sé superiore. Parlare di spiriti evoca fantasmi, oggetti che si muovono, sedute spiritiche e quant’altro la nostra credenza popolare ci ha fatto immaginare in proposito. Che cosa si intende quando si parla di medianità? E’ vero che  tutti possono entrare in sintonia con gli altri mondi che ci sono oltre al nostro, gli Spiriti Guida e le Anime di chi non è più tra noi. Infine, con Max Ormea scopriamo cosa sono le “foglie del destino”. Circa 2000 anni fa, alcuni Rishi (i veggenti che ci hanno consegnato lo Yoga, l’Ayurveda, il Vastu, …) hanno deciso di scrivere, su listelli di foglia di palma pressata, la vita di qualche migliaio di anime, da loro reputate significative. Oggi, l’India sembra disgregarsi sotto la spinta del “progresso”, ma tutta la conoscenza da lei custodita per millenni, e? riuscita a raggiungere l’Occidente, dove l’approccio “olistico” e? diventato indispensabile per una vita sana e felice. Molte delle anime riportate su queste foglie sono, o saranno presto, protagonisti/e della crescita silenziosa di un “nuovo mondo sostenibile” attraverso l’espressione potente e gioiosa della loro interiorita?. In India, il paese “spirituale” per eccellenza, esiste un archivio sconcertante in cui sarebbe contenuta la storia passata, presente e futura delle persone. Queste informazioni sarebbero custodite in decine di migliaia di foglie di palma scritte millenni orsono in sanscrito, l’antica e sacra lingua indiana. Molte delle anime riportate su queste foglie sono, o saranno presto, protagoniste della crescita silenziosa di un “nuovo mondo sostenibile” attraverso l’espressione potente e gioiosa della loro interiorità. La mission è raggiungerle e ricordare loro il motivo vero per cui hanno deciso di ritornare proprio in questo momento storico. 

Di seguito tutti i riferimenti degli ospiti:

Dott. Giovanni Giannotti
Medico chirurgo Omeopata unicista & Ricercatore, Autore del libro “La medicina degli ibridi omeopatici”
www.cmegiannotti.it – info@holospharm.com
Tel. 02.962.63.30 – cell. 335.61.52.253
 
Imma Lucà
imma.luca@outlook.com
cell: 349/5629626
 
Max Ormea 
Presidente Yonderful A.s.d.
Skype: Maxormea
cell: 349 245.89.51
www.lefogliedeldestino.it  – scienzadelrespiro@gmail.com
 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata