Cecil era il leone simbolo dello Zimbabwe: un animale magnifico, di una specie molto rara, dalla criniera nera. Aveva 13 anni e il giorno in cui è morto stava trascorrendo una tranquilla giornata nel verde di Hwange National Park, il parco protetto in cui viveva. La sua vita è finita quando, chissà perché, il ricco dentista americano Walter Palmer, appassionato di caccia sportiva di animali rari, ha deciso che quel leone era il suo nuovo giochino. E visto che con i soldi si può far tutto, dopo aver sborsato 50mila dollari alle guide locali, il dottore ha attirato Cecil utilizzando la carcassa di un elefante morto, l’ha colpito con una freccia e l’ha poi inseguito per 40 lunghe ore terminate con l’uccisione dell’animale a colpi di fucile. Il suo corpo è stato trovato poco fuori dal parco, decapitato e spellato. Ma la tragedia è anche un’altra: adesso che Cecil è morto l’altro maschio dominante del branco, Jericho, probabilmente ucciderà tutti i suoi cuccioli spargendo dell’altro sangue innocente. Con questa petizione chiediamo GIUSTIZIA per Cecil, il leone dello Zimbabwe spellato e decapitato da un ricco dentista per puro divertimento e smania di potere, e la giustizia ha un solo percorso da fare per essere realmente tale: Walter Palmer deve essere arrestato e estradato immediatamente in Zimbabwe per rispondere dei suoi terribili crimini di fronte alle autorità locali! Firma la petizione all’indirizzo: http://firmiamo.it/giustizia-per-il-leone-cecil–palmer-deve-pagare

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata