A rischio tutte e 7 le specie di tartarughe marine per l’inquinamento provocato dalla plastica. E’ quanto emerge da una nuova revisione condotta dall’università di Exeter (Gb), in collaborazione con Plymouth Marine Laboratory (Gb), North Carolina State University (Usa), Duke University Marine Lab (Usa) e James Cook University (Australia), e pubblicata su ‘Ices Journal of Marine Science’. La produzione annuale globale di plastica è cresciuta da 1,5 milioni di tonnellate a 299 mln negli ultimi 65 anni e di conseguenza è aumentato anche l’inquinamento da plastica, sia sulla terra sia nei mari. Quando le tartarughe ingeriscono plastica, possono soffrire di blocchi intestinali che possono provocare malnutrizione che a sua volta può portare a cattive condizioni di salute, tassi di crescita ridotti, capacità riproduttiva più bassa e anche la morte.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata