Buona notizia per gli amanti e dipendenti della clasica tazzina da caffè. Secondo uno studio di un team di ricercatori Usa, un consumo moderato di caffè può ridurre il rischio di morte prematura per alcune malattie come per esempio quelle cardiovascolar,i neurologiche o il diabete di tipo 2. Il lavoro è pubblicato online su ‘Circulation’ e finanziato con grant di ricerca dei National Institutes of Health (Nih). Secondo gli esperti dell’Harvard T. Chan School of Public Health, le persone che bevono 3 o 4 tazzine di caffè al giorno, con o senza caffeina, sarebbero più protette poiché “i composti bioattivi del caffè” come spiega Ming Ding “riducono la resistenza all’insulina e l’infiammazione sistemica. Questo potrebbe spiegare alcuni dei nostri risultati. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per indagare i meccanismi biologici che producono questi effetti”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata