Animal Equality ha condotto una investigazione in Cina ed è riuscita a smascherare il massacro inutile e ingiustificato di migliaia di cani e gatti. Questi animali vengono sfruttati per le loro pellicce per la produzione di giocattoli, borse indumenti di vario genere. La squadra è riuscita ad infiltrarsi in alcune industrie che producono pellicce ed è stato così possibile documentare e far conoscere a tutti una realtà fatta di crudeltà e violenza sugli animali. Nell’allevamento di cani a Jining, nella provincia di Shandong, gli animali, spesso feriti o colpiti da infezioni, erano chiusi in gabbie metalliche strettissime, arrugginite e con bordi taglienti. Per dormire un misero mucchio di paglia e intorno solo sporcizia. Sempre nella stessa zona i volontari hanno documentato anche come vengono uccisi gli animali e a quale lunga e straziante agonia siano sottoposti. La situazione non è migliore in altri allevamenti o mercati per il commercio di cani e gatti di diverse regioni della Cina. Per fermare queste violenze inaudite, è stata pubblicata sul sito di greenme.it una petizione che vi invitiamo a firmare.
http://www.greenme.it/informarsi/animali/18712-pellicce-cane-gatto-cina

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata