La ricerca scientifica genera ogni anno cinque milioni e mezzo di tonnellate di plastica: per questo tre ricercatori di una delle Università più prestigiose del Regno Unito, nel Devon, stanno promuovendo una petizione per ridurle che si può trovare sul sito www.change.org. Un articolo uscito sulla rivista Nature, gli scienziati stimano che la ricerca scientifica sia responsabile a una quantità di plastica prodotta a livello mondiale pari a 67 navi da crociera ogni anno. I tre studiosi Urbina, Watts e Reardon stimano che nella sola università inglese 280 scienziati, nei rispettivi dipartimenti di bioscienza, abbiano generato circa 267 tonnellate di plastica lo scorso anno. Sulla base di questo dato hanno calcolato che le 20.543 istituzioni mondiali di ricerca biologica producano ogni anno ben 5,5 milioni di tonnellate di rifiuti plastici. Numeri altissimi, per cui bisognerebbe ridurre i supporti di plastica monouso dando più importanza all’impatto ambientale rispetto al costo della ricerca.                 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata