Antonio L’Abbruzzi, dopo la morte del suo cane Sasha con i bocconi in zona pista di atletica a Sacconago, ha deciso di lanciare una petizione su Change.org che ad oggi ha già raccolto oltre 18 mila firme dal titolo Giustizia per Sasha. Antonio chiede la modifica dell’articolo 544 del codice penale sostenendo che chi provoca la morte per avvelenamento di un animale è un soggetto socialmente pericoloso: “Per questo chiediamo al governo che venga modificato l’art. 544 bis del Codice Penale con un comma che preveda, nel caso di avvelenamento di animali, che il reato venga considerato Animalicidio preterintenzionale con aggravante della premeditazione e che abbia una pena detentiva non inferiore ai 10 anni ed una sanzione pecuniaria non meno di 50.000 Euro”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata