Un toccasana per l’organismo, la papaya fermentata però deve essere assunta con particolare attenzione. Come riportato da “Tantasalute”, ci sono infatti delle controindicazioni in caso di gravidanza, allattamento o in presenza di patolgie gastrointestinali. I benefici assicurati da questo integratore sono però molti: innanzitutto il contrasto all’invecchiamento cellulare grazie ad un’azione antiossidante e alla presenza della vitamina E. La papaya è ottima per prevenire malattie cardiovascolari, per il suo contenuto di flavonoidi che favoriscono la circolazione sanguigna e le malattie degenerative, finanche i tumori, grazie   alle sue proprietà in grado di inibire alcuni enzimi. Benefici anche per il sistema immunitario e sulla digestione. I sali minerali contenuti nella papaya aiutano a prevenire l’osteoporosi. Oltre a gravidanza e allattamento la papaya fermentata non è consigliata a coloro che assumono ferro perché l’integratore potrebbe far aumentarne l’assorbimento. Sconsigliati dall’assunzione anche chi soffre di prostata o disturbi emorragici.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata