La foresta amazzonica, da sola, fornisce il 20% dell’ossigeno e ospita il 10% della biodiversità del Pianeta e rimane la nostra miglior difesa contro il cambiamento climatico e l’unica casa di intere popolazioni indigene. Ebbene, stanno distruggendo una zona che è grande quattro volte l’Italia e, per fermare tutto questo, si potrebbe creare la prima gigantesca riserva naturale transfrontaliera, internazionale e interamente protetta. Per aderire a questa idea, che è già sostenuta da un milione di persone e che vanta già l’appoggio del governo colombiano, si dovrebbe convincere anche il Brasile e, per farlo, si può mettere la propria firma sulla petizione che si può trovare qui.

1 risposta

  1. marisa poli

    Sano egoismo:salvare l’amazzonia per salvare noi stessi………………

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata