Nuova puntata di Senza Tabu in cui si affronta, in modo semplice e chiaro, la disfunzione erettile, un problema che colpisce il 50% della popolazione maschile tra giovani e adulti. La disfunzione erettile è anche definita da molti, in modo non corretto, impotenza. Con questo termine in realtà oggi gli andrologi comprendono un ampio e variegato spettro di disturbi sessuali (deficit dell’erezione, dell’eiaculazione e della fase orgasmica). Un disturbo all’erezione si ha quando, pur essendo presente un buon desiderio sessuale e la situazione relazionale giusta, non si ha un adeguato arrivo di sangue al pene, quindi non si ha una valida rigidità, una buona e duratura erezione. Molti uomini sono saltuariamente esposti a difficoltà dell’erezione e questa esperienza è vissuta psicologicamente in modo molto negativo. Sentiamo quindi il parere dei nostri esperti Maria Cristina Strocchi psicologa psicoterapeuta e Luigi Jodice, medico chirurgo e sessuologo clinico. Conduce Micol Baronio.

1 risposta

  1. Mazzuoli Graziano

    Ho 79 anni sono parkinsoniano, e autosufficiente faccio i lavori che ho sempre fatto a parte il Parkinson mi sento bene come fisico faccio ginnastica tutti i giorni, l’unico problema non posso fare sesso perché il pene non diventa duro, cosa mi può dire? devo rinunciare? Grazie.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata