L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e la Fao hanno definito “improbabile che l’assunzione di glifosato attraverso la dieta sia cancerogena per l’essere umano”. Un annuncio fatto a due giorni dalla richiesta di ri-autorizzare per i prossimi 9 anni l’erbicida, che la Commissione ha sottoposto a Bruxelles al Comitato permanente Ue su piante, animali, alimenti e mangimi, trovandosi contro Francia e Italia, mentre sette paesi si sono astenuti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata