E’ in corso da ieri lo sgombero del “tempio delle tigri” a Kanchanaburi, Bangkok. 137 le tigri che devono essere allontanate dalla meta turistica. Lo sgombero viene realizzato da oltre un migliaio di persone tra veterinari, soldati e personale amministrativo ed è cominciato con la rimozione di otto esemplari. Contro i monaci accuse di maltrattamenti e della pratica della narcotizzazione degli animali, per consentire la facile convivenza con i turisti. I monaci buddisti sono accusati di traffico illegale di specie a rischio e di abusi contro animali. Lo riferiscono i media thailandesi. l tempio Wat Pha Luang Ta Bua era a pagamento, nonostante il divieto imposto al tempio di svolgere attività di lucro. I monaci erano stati accusati di aver acquisito le tigri grazie a traffici illegali, e nel febbraio dell’anno scorso un raid delle autorità aveva portato alla luce l’esistenza nel tempio di altri animali selvatici come sciacalli e orsi, custoditi dai monaci senza i permessi necessari. Gli animali verrannno ora spostati in rifugi in diverse località del Paese.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata