Il cambiamento climatico si misura anche dal fenomeno dello sbiancamento dei coralli. Dopo la grande ondata che portò nel ’98 a sbiancare oltre il 90% dei coralli dell’arcipelago Chalos e nonostante il veloce recupero delle bariiere, oggi l’arcipelago è nuovamente minacciato. E’ stato possibile, come ha commentato il professore Charles Shepard, presidente del Trust, perché è un’area marina completamente protetta, una riserva marina nell’Oceano Indiano. “La nostra preoccupazione e’ la durata dell’innalzamento delle temperature nell’Oceano Indiano“, spiega Heather Koldewey, che guida la Marine and Freshwater Zoological Society di Londra. Il fenomeno e’ cominciato nel 2015, osserva, “e continua ad aumentare con un picco stimato proprio per questo momento“. Ad aggravare la situazione, recentement, l’intensita’ dell’ultimo El Nino, responsabile del riscaldamento della superficie del Pacifico.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata