L’ultimo orso polare dell’Argentina, Arturo, è morto a 31 anni. Lo hanno annunciato i responsabili dello zoo di Mendoza, nell’ovest del paese, dove l’animale viveva dal 1993.Arturo era stato definito “l’orso più triste del mondo”, dopo la morte della compagna nel 2012. Per anni i gruppi ambientalisti hanno chiesto di trasferirlo in uno zoo in Canada, dove avrebbe sofferto meno il caldo. Secondo il comunicato dello zoo, Arturo è morto il 3 luglio a causa di “uno squilibrio della circolazione sanguigna”, che ha provocato un declino generale nell’animale, già indebolito a causa dell’età. Arturo è uno degli ultimi 60 animali morti negli ultimi mesi nel controverso parco zoologico, che a giugno è stato chiuso al pubblico. Secondo le autorità, la colpa è da ricercare in un’epidemia di batteri e nel sovraffollamento del parco.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata