Asuncion – Centinaia di alligatori giacciono morti nel letto asciutto del fiume Pilcomayo, in Paraguay. Alcuni sono morti di fame e di sete, altri che sono ancora vivi cercano di nascondersi nel fango per evitare gli attacchi degli avvoltoi. I predatori si posano sugli agonizzanti facendoli a brandelli con il loro becco con i rettili incapaci di abbozzare la minima difesa. Nella stagione secca, tra aprile e ottobre, il Pilcomayo si asciuga, un fenomeno ciclico oggi accentuato dai cambiamenti climatici e dalla deforestazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata