In base al lavoro dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica e dell’Associazione Italiana Registri Tumori, raccolto nel volume ‘I numeri del cancro in Italia 2016’, emerge che sono in aumento nuovi casi di tumore tra le donne. In particolare, quest’anno sono stimati 50.000 nuovi casi di tumore del seno (48.000 nel 2015), da ricondurre anche all’ampliamento della fascia di screening mammografico in alcune Regioni. Per gli uomini, invece, si assiste a un fenomeno opposto, con 189.600 nuove diagnosi e un calo del 2,5 per cento ogni 12 mesi (erano 194.400 nel 2015). Nel 2016 sono stimate complessivamente più di 365.000 nuove diagnosi di cancro: la neoplasia più frequente è quella del colon-retto (52.000), seguita da seno (50.000), polmone (41.000), prostata (35.000) e vescica (26.600). Ma a fronte del dato relativo all’aumento delle nuove diagnosi tra le donne, un’arma fondamentale è lo screening del papillomavirus nell’individuare in fase precoce il carcinoma della cervice uterina, uno dei tumori femminili più diffusi nelle giovani donne (under 50), al quinto posto con 2.300 nuove diagnosi stimate in Italia nel 2016.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata