Il Codacons denuncia Beatrice Lorenzin in merito alla questione vaccini, il Ministro non ha tenuto conto dei gravi dati riportati nel rapporto dell’Agenzia Italiana del Farmaco. La Procura di Roma dovrà accertare se a Lorenzin sia stato illustrata la relazione dell’Aifa prima che venisse approvato il decreto sull’obbligatorietà vaccinale per i bambini da 0 a 6 anni. In caso questo risulti comprovato, il Codacons chiede che si proceda contro il Ministro per omissione di atti d’ufficio.

I dati di cui parla il coordinamento per la difesa dei diritti degli utenti verranno presentati il 30 maggio nel corso di una conferenza stampa presso lo Stadio Domiziano, a cui sono chiamate a partecipare alcune famiglie italiane contrarie al decreto sugli obblighi vaccinali.

Il Codacons ci ha tenuto a precisare che l’associazione non è contraria ai vaccini, ma al nuovo decreto e pretende trasparenza da parte delle istituzioni.
Una delegazione consegnerà al Capo dello Stato Sergio Mattarella e al Presidente del Senato Pietro Grasso il rapporto segreto dell’Aifa poco prima della conferenza prevista per mezzogiorno e mezza.

 

 

2 Risposte

  1. Carlo Cantalupi

    Purtroppo quando si mettono a capo di .ministeri persone ignoranti se non corrotte questi sono i risultati. Se poi aggiungiamo una mentalità fascista, che ignora il diritto alla libertà di cura sancito dalla costituzione..
    Anche Renzi mi pare abbia le fettone di salame sugli occhi…
    Un (ex?) elettore PD

    Rispondi
  2. Carlo Cantalupi

    Purtroppo quando si mettono a capo di .ministeri persone ignoranti se non corrotte questi sono i risultati. Se poi aggiungiamo una mentalità fascista, che ignora il diritto alla libertà di cura sancito dalla costituzione..
    Anche Renzi mi pare abbia le fettone di salame sugli occhi…
    Un (ex?) elettore PD

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata