Una decina di animali, tra tigri, leoni e orsi, tutti in condizioni fisiche drammatiche, sono stati evacuati dallo zoo della città siriana di Aleppo da una ong internazionale per la difesa degli animali e la loro epopea è degna di essere raccontata in un documentario. La Ong “Four Paws” (Quattro Zampe), che soccorre gli animali in difficoltà in tutto il mondo, doveva far transitare per la frontiera siro-turca solo due leoni e due cani del parco di attrazione abbandonato “Magic World” di Aleppo. Poi se ne sono aggiunti altri. Nella prima fase dell’operazione, Four Paws ha evacuato luglio tre leoni, due tigri, due orsi neri asiatici e due iene provenienti dallo stesso zoo. Dopo un viaggio lungo e travagliato, gli animali sono attualmente ricoverati nel centro di Karacabey, vicino a Bursa. “E’ stato un lavoro complesso – ha spiegato il veterinario capo della Ong, Amir Khalil – Abbiamo programmato di partire dagli Stati Uniti in direzione della Giordania. Da qui il passaggio dalla Turchia, per attraversare la frontiera e per vedere che situazione avremmo trovato e per portare con noi le gabbie”. I nove animali attualmente a Karacabey stanno bene. “Dobbiamo comunque ispezionarli ed esaminarne le condizioni in vista di un nuovo viaggio. Speriamo di trovare delle soluzioni a lungo termine per questi animali”. Una volta terminate le cure, gli esemplari dovranno essere trasferiti in altri Paesi nei quali Four Paws dispone di santuari per animali come la Giordania, il Sudafrica e i Paesi Bassi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata