Vediamo come riconoscere i nei che tutti abbiamo da quelli sani e quelli pericolosi. Il melanoma è il tumore della pelle, può essere nascosto sotto un neo, proprio quello pericoloso può esserne il sintomo “evidente”. Ecco perché non si dovrebbe mai trascurare un neo sospetto, perché il melanoma è un tumore aggressivo che può subdolamente estendersi dietro un neo dall’aspetto particolare o sotto quella che appare come una banale macchia cutanea. Visto che il melanoma può nascere su cute sana oppure provenire da una mutazione di un neo o di una macchia già esistenti, si può guarire sempre e completamente, il tempestivo riconoscimento del problema cutaneo rende più facile la guarigione e per questo la prevenzione è essenziale.

Cominciamo dai nei simmetrici che nella maggior parte dei casi sono innocui e non destano alcuna preoccupazione, quelli asimmetrici, al contrario, vanno controllati. Se volete verificare se il neo è simmetrico o meno fate questo: tracciate al centro del neo un’immaginaria linea (verticale o orizzontale) e controllate se le due metà sono uguali ovvero simmetriche, una eventuale diversità delle due metà rivela asimmetria del neo. Se trovate asimmetrie è consigliabile mostrarlo al medico di base al quale spetterà una prima valutazione di opportunità.

Invece i bordi di un neo sano sono regolari, quelli di un neo sospetto sono frastagliati ed irregolari e fanno sì che il neo somigli ad un disegno tipico delle cartine geografiche, tant’è che per definire i contorni del melanoma si parla di cosiddetti “bordi a cartina geografica”.

Inoltre è davvero importante prestare attenzione al colore del neo. In particole modo se il colore è disomogeneo, non uniforme o misto (cioè il neo presenta più colori insieme) è consigliabile sottoporlo all’osservazione di un medico specializzato che vi può subito confermare se bisogna preoccuparsi oppure no.

In altri casi quando un neo ha modeste dimensioni (2 o 3 millimetri), è simmetrico, presenta bordi regolari e colore uniforme, non c’è nulla da temere; al contrario, se le dimensioni della macchia cutanea sono importanti (ovvero pari o superiori ai 6 millimetri) e se sono crescenti (ovvero se il neo tende ad estendersi) è vivamente consigliabile un controllo medico.

Un’attenzione particolare va rivolta a quei nei che si estendono in pochi mesi, più veloce è la crescita del neo più è importante che esso sia valutato da uno specialista. Ecco perché osservare l’evoluzione delle macchie cutanee è un atto preventivo perché il mutato aspetto del neo è uno dei sintomi del melanoma. Occorre sapere che il melanoma ingenera nei nei pericolosi cambiamenti di forma e di dimensione anche veloci, quindi i nei che si modificano nel tempo debbono essere oggetto di un controllo approfondito.

Infine, non risparmiate a voi stessi un controllo costante e attento dei nei pericolosi, per fare una autovalutazione delle macchie cutanee basterà ricordarsi l’alfabeto dei nei composto da sole 5 lettere (A come asimmetria; B come bordi; C come colore; D come dimensione; E come evoluzione).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata