Per la prima volta all’ospedale Sant’Anna della Città della Salute di Torino arriva ‘Paxman Scapl Cooling’, rivoluzionaria apparecchiatura per aiutare le pazienti sottoposte a chemioterapia a non perdere i capelli. Il nuovo dispositivo è in funzione presso il Day Hospital oncologico dell’ospedale, dopo un periodo di training formativo per lo staff infermieristico con il dottor Saverio Danese e la dottoressa Elisa Picardo.

L’apparecchiatura, che arriva grazie all’Associazione Insenoallavita, serve a contenere uno degli effetti più comuni e avvilenti provocati dalla chemioterapia: la caduta dei capelli, dovuta all’atrofia parziale o totale della radice del bulbo pilifero attaccato dal farmaco.

“Come Day Hospital Oncologico – spiega Danese – abbiamo formulato un preciso protocollo di utilizzo di questo strumento per studiare i risultati e garantire alle nostri pazienti la possibilità di accedere al trattamento col massimo del beneficio atteso”.

L’utilizzo del casco e la sua diffusione rappresentano una speranza di migliorare la qualità di vita delle pazienti sottoposte a chemioterapia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata