Durante la puntata di ‘Laboratorio Salute’ abbiamo affrontato tantissimi argomenti diversi tra loro, insieme agli ospiti in studio: Rosa Simonelli bio architetto ci ha parlato del Metodo Caviardage®, Isella Maria Melone di un manuale da lei scritto “Infelici o Felici” e Silvia Bergo massofisioterapista invece ci ha presentato due tecniche straordinarie Trigger points e Taping.

Rosa Simonelli è bio architetto. È titolare dell’Agriturismo Ca’ Preda, che sorge in mezzo alla campagna piacentina, su un rilievo che consente la vista di un panorama mozzafiato. Completamente isolato, ma facilmente raggiungibile, l’agriturismo ha come unici vicini gli animali selvatici. Nato su un antico borgo rurale completamente restaurato con perizia e attenzione, l’Agriturismo Ca’ Preda è costituito da una casa a torre, edificio tipico della zona, risalente circa all’anno 1.000.

Insieme questi edifici ospitano 6 camere, con relativi bagni, una diversa dall’altra. All’interno di una vecchia stalla, di circa 140mq, è stata ricavata una grande sala polifunzionale, adatta per ospitare corsi, mostre e rinfreschi. Il fienile, delle stesse dimensioni della sala, è invece stato ristrutturato per ospitare gli eventi durante la stagione estiva. Portico, terrazzo e portichetto esterni, accolgono gli ospiti dell’Agriturismo Ca’ Preda per colazioni e pranzi all’aperto.

Attorno all’Agriturismo Ca’ Preda si estendono 22 ettari di terreno, di cui parte coltivata a vigneto. Un’altra porzione di terreno è costituita da orto, per supporto alla cucina vegetariana e vegana che è possibile gustare, per ora su prenotazione, all’interno dell’agriturismo stesso.

Gli edifici sono stati trattati, previe analisi energetiche, con simboli, acque di luce, pietre, mantra e colori, per garantire agli ospiti di godersi il massimo relax in un ambiente energeticamente positivo.La campagna circostante è trattata con microrganismi effettivi, quindi risulta essere anche più pura rispetto alla coltivazione biologica.

 

Oggi è qui per presentarci il Metodo Caviardage®, per ritrovare la tua poesia nascosta…

“Scrivere è il modo più profondo di leggere la vita” e sublimarne i moti dell’animo… Dal greco poiesis – la poesia è AZIONE!

Il Metodo Caviardage®, creato e diffuso in Italia da Tina Festa, racchiude diverse tecniche di scrittura creativa poetica che aiutano chi vi si dedica, attraverso un processo ben definito, a scrivere poesie e pensieri non partendo da una pagina bianca ma da testi già scritti: pagine strappate da libri da macero, articoli di giornali e riviste, ma anche testi in formato digitale.

La tecnica base si contamina con svariate tecniche artistiche espressive (collage, pittura, acquerello) per dar vita a poesie visive: piccoli capolavori che attraverso parole, segni e colori danno voce a emozioni difficili da esprimere nel quotidiano. Il Metodo può essere utilizzato da tutti personalmente, per una riscoperta di se stessi grazie a una nuova e coinvolgente modalità espressiva.

Isella Maria Melone è nata il 27 marzo del 1934 a Pombia (NO). Padre agricoltore, madre artigiana. Studia per esercitare la professione di ostetrica, mentre lavora come operaia tessile per pagarsi gli studi. Appena diplomata con il massimo dei voti vince vari concorsi ed inizia ad esercitare in vari paesini montani prima di approdare a Borgomanero, dove si sposa e vive per tutta la sua vita come mamma ed ostetrica condotta. Prima di andare in pensione lavora nelle scuole ed infine conclude la sua carriera presso i poliambulatori dell’ASL di Borgomanero. Oggi, rimasta vedova, è tornata a vivere nella casa natia. Nel maggio 2017, la casa editrice Europa di Roma ha pubblicato il suo testo “Il segreto del concepimento”, che ha fatto molto scalpore.

Maria ha quattro nipoti, che hanno un’età fra i 14 e i 20 anni, perciò tutti quattro in epoca adolescenziale ed impegnati in studi liceali ed universitari che non hanno il tempo di ascoltarla. Così ha pensato di lasciar loro i consigli e le esperienze vissute dalla loro nonna, ed ha scritto un testo intitolato “Infelici o Felici”, un manuale di vita pratica per loro e per tutti gli altri adolescenti. Ha messo su carta tutte le sue esperienze, così le potranno leggere quando ne avranno il tempo.

Nel suo manuale si parla di come educare alla felicità, felicità come scopo della vita, bisogni e desideri, educare alla vita pubblica, cos’è la felicità, sessualità e valore umano, come costruire la felicità, l’arte di pensare per imparare, come trovare la strada per la felicità, come trovare la gioia per vivere felici, per acquisire la felicità dobbiamo saper ascoltare, dobbiamo sapere anche amare, cosa dire o non dire alla coppia. Come essere single e felici. Cosa dire o non dire ai nostri figli. Stimolazione cerebrale e felicità. Cercare la felicità con premi e punizioni. Il potere potrebbe dare felicità? Perché dobbiamo essere felici Ridere ti cambierà la vita.

Al suo interno troverete anche riflessioni e considerazioni personali, consigli che vengono da una nonna e perle di saggezza popolare di un tempo che ormai non c’è più. Scritte nere su bianco, queste parole continueranno, nel tempo che verrà, a portare un messaggio nel futuro.

Silvia Bergo è Massofisioterapista e fitness trainer, esperta di  tecniche manuali occidentali con lo shiatsu e la medicina tradizionale cinese. Oggi è qui per presentarci due tecniche: il tigger point e il taping.

I trigger points, o ‘punti grilletto’, sono punti di iperirritabilità nella muscolatura, associati a noduli palpabili nelle fibre muscolari e nelle fasce, non correlabili a traumi diretti, infiammazioni, infezioni, degenerazioni o neoplasie.La compressione di un trigger può elicitare una tensione locale, dolore irradiato, o una contrazione locale. I trigger sono in grado di proiettare il dolore ad aree circostanti o addirittura più lontane, secondo una mappa ben precisa. L’attivazione dei trigger può essere causata da svariati fattori, tra cui sovraccarico cronico o acuto dei muscoli, attivazione di altri trigger, dolori, stress psicologici e posture scorrette. I medici Travell e Simons sostengono che i più comuni dolori quotidiani sono provocati da trigger mio fasciali, e l’ignoranza di tali concetti può facilmente portare a diagnosi errate, pertanto a cure inefficaci. Le più frequenti condizioni dolorose spesso erroneamente diagnosticate sono: sindrome del tunnel carpale, borsiti, tendiniti, sciatalgie, lombalgie, artriti.

Il taping NeuroMuscolare è una tecnica correttiva meccanica e sensoriale che favorisce una migliore circolazione sanguigna e linfatica nella zona trattata. E’ ideale in masso-fisioterapia nella cura di muscoli, nervi e organi nelle situazioni post-traumatiche e post-operatorie, per migliorare il drenaggio linfatico, o nella medicina dello sport per migliorare il rendimento sportivo. L’uso del taping offre un approccio innovativo e non farmacologico che va alla radice della patologia.

 

Contatti degli ospiti:

Rosa Simonelli

www.agriturismocapreda.it

info@agriturismocapreda.it

cell. 3472205727

Maria Isella Gelone

cell 347/7038035

Silvia Bergo

www.silviabergo.com

info@silviabergo.com

Cell: 328 4668288

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata