Sono 98 i rilievi effettuati e saliranno a 150 in giornata.

Sono 98 i campionamenti gia’ effettuati dall’Ats di Milano nel Comune di Bresso – e diventeranno circa 150 in giornata – per individuare la presenza del batterio legionella. Lo ha spiegato il direttore del dipartimento di prevenzione Giorgio Ciconali, durante una conferenza stampa nella sede del Comune. Quasi tutte le case dei contagiati sono state campionate e in una – della quale con altre 2 si hanno gia’ i primi risultati, ‘e’ stato stato ritrovato il batterio in quantita’ significativa’ ha confermato Ciconali.

Un altro campione positivo, ha ribadito Ciconali, e’ stato riscontrato da un primo esame ‘pcr’, che indica solo se il batterio e’ presente o meno, in una fontana pubblica, detta ‘del mappamondo’ che si trova nella zona centrale della cittadina alle porte di Milano. ‘Il risultato e’ sicuro, il dubbio e’ sulla concentrazione del batterio. Se la fontana e’ un pericolo per la salute pubblica lo potremo sapere solo nei prossimi giorni’ ha precisato Ciconali. Il sindaco di Bresso ha quindi confermato che la fontana in questione e’ stata chiusa fin dai primi giorni dell’emergenza ‘in via cautelativa’.

 

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata