Sta suscitando indignazione il video appello lanciato in rete dal francese Rémi Gaillard a favore dell’orso Kiwi, l’animale che nel 1988 fu protagonista della pellicola di Jean-Jacques Annaud intitolata “L’orso”. “Da anni vive in recinti dove passa il tempo a girare in tondo, su se stesso – ha scritto su Twitter Gaillard -, come un detenuto durante l’ora d’aria. La Francia si è già mobilitata per lui, 65mila firme sono già state raccolte per chiedere la grazia per Kiwi e per Dominique, un maschio di 20 anni che, come vediamo nelle immagini tratte dal web, condivide la sua triste sorte.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata