Allarme ambientale in Florida. A minacciare flora e fauna un nemico molto insidioso. Una “marea rossa” causata da un’alga tossica che ha provocato la morte di oltre cento tonnellate di animali marini, tra delfini, tartarughe, squali e altri pesci.Si tratta di un fenomeno naturale provocato da un pericoloso organismo monocellulare, noto come Karenia brevis, tipico del Golfo del Messico.”Quello che fa questo microrganismo è rilasciare una potente neurotossina e anidride carbonica che riducono la capacità di assimilare ossigeno e di fatto provocano la morte per soffocamento degli animali” spiega il biologo marino Bob Wasno.In tutta la zona di Sarasota è stato dichiarato lo stato di emergenza. Oltre al massacro di animali marini e ai danni all’ecosistema, la marea rossa sta colpendo anche la popolazione. Le esalazioni tossiche della Karenia brevis possono infatti provocare problemi respiratori anche all’uomo.I divieti di balneazione e le carcasse dei pesci abbandonate sulle popolari spiagge della Florida stanno mettendo in fuga i turisti e provocando anche un grave danno all’economia della zona.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata