Laboratorio Salute: Euritmia terapeutica e Medicina antroposofica

Si parla di medicina antroposofica ed euritmia terapeutica in questa puntata di ‘Laboratorio Salute’. In studio con la conduttrice, giornalista Micol Baronio abbiamo il Dottor Maurizio Canesi, medico antroposofo e la terapeuta Ivana Marinato.

La tecnologia odierna, soprattutto nelle sue applicazioni informatiche, è entrata nella nostra quotidianità in modo rapido e totalizzante. L’antroposofia di Rudolf Steiner ci offre l’opportunità di comprenderne i risvolti fondamentali per l’evoluzione materiale e spirituale dell’umanità.

L’ Euritmia terapeutica è una terapia di movimento sviluppata da Rudolf Steiner nel 1921 sui principi della medicina antroposofica. Quest’ultima fu elaborata, come ampliamento dell’arte medica, da Steiner in stretta collaborazione con la dott.sa Ita Wegman. Si basa sull’osservazione della forma di movimento specifica di ogni vocale e di ogni consonante. Quel che gli organi di fonazione compiono nell’articolare una sonorità vocalica o consonantica, con l’ausilio del flusso espiratorio, crea una forma che possiamo riprodurre nel movimento. Tutto l’organismo di movimento ne è coinvolto afferrando l’intero corpo in un’attività risanatrice.

Ripercorrendo il processo, possiamo riassumere: forma di movimento intrinseca a ogni fonema, naturale rapporto con il sistema respiratorio e quindi con il sistema circolatorio. Attraverso questi ultimi si giunge al sistema funzionale degli organi e agli organi stessi. Quando si presenta una disarmonia tra i processi corporei che sfocia in uno stato di malattia, eseguire esercizi di Euritmia terapeutica significa, passando per quei sistemi sopra nominati, potenziare l’elemento vitale e pertanto agire terapeuticamente.

Di norma l’Euritmia terapeutica viene prescritta dal medico antroposofo che, secondo diagnosi, fornisce all’euritmista terapeuta le indicazioni utili per strutturare la terapia. E’ nella caratteristica della medicina antroposofica valutare l’essere umano nella sua complessità fisica, animica e spirituale.

Un aspetto che porta a un sistema diagnostico molto articolato che sostiene, oltre a una proposta di una vasta gamma di rimedi farmacologici e di intervento di terapie artistiche, anche quello dell’Euritmia terapeutica in diverse patologie. Tra queste, oltre a quelle legate propriamente al movimento, e che possono avere una matrice neurologica o reumatologica o traumatologica, possiamo avere la prescrizione di Euritmia terapeutica anche in oncologia, oculistica e odontoiatria.

Per ciò che riguarda disarmonie nel processo di sviluppo, di apprendimento o di socializzazione del bambino o del ragazzo, l’Euritmia terapeutica interviene portando nuove forze non solo al piccolo paziente, ma di rimando a tutta la famiglia. Anche in caso di pazienti colpiti da malattie croniche e per persone con un destino di diversità complessa sul piano fisico o cognitivo, l’Euritmia può diventare un importante sostegno nell’accompagnare un percorso biografico difficile.

Anche se l’esperienza della malattia fa parte della storia personale di ogni uomo, rispondere in modo esaustivo a una domanda sull’essenza della malattia non è facile. Definire la malattia come una “deviazione statistica dalla media” o come la mancanza di uno “stato di benessere psicofisico” appare vago e comunque insoddisfacente per afferrare la concreta realtà della singola condizione patologica e per impostare un adeguato intervento terapeutico. Tuttavia cercare una risposta alla domanda “Che cos’è la malattia?” è di straordinaria importanza, perché prima o poi ogni essere umano si troverà confrontato con essa nel corso della vita terrena.

Malattia e guarigione infatti coinvolgono l’uomo intero nei vari aspetti della sua esistenza e possono pertanto venir indagate solo tenendo conto di tutti gli aspetti, materiali e immateriali, sensibili e soprasensibili.

Contatti

Dottor Maurizio Canesi

maurizio.canesi@libero.it

La terapeuta Ivana Marinato

tel 0187 769049

ivanamarinato@yahoo.it

2 Risposte

  1. DOMENICO

    Buonasera,
    volevo sapere gli orari per le trasmissioni di medicina Antroposofica.
    Grazie mille

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata