Sono nove milioni gli italiani che soffrono di allergie respiratorie. A loro è dedicata la campagna educativa “Un Respiro di Salute” realizzata da FederAsma e Allergie Onlus, che prosegue fino a maggio con il suo “Speciale primavera” per educare e informare i cittadini sul ruolo dell’aerosolterapia nella prevenzione e gestione dei sintomi allergici. Stando ad alcuni dati diffusi da Federasma, il 16,9% degli italiani soffre di rinite allergica e il 6% dei giovani da 14 anni in su soffre di asma per allergia. “Riniti allergiche e asma allergica sono invalidanti e molte sono le richieste di chiarezza che riceviamo, attraverso il nostro numero verde”, commenta Carlo Filippo Tesi, presidente di FederAsma e Allergie Onlus. Quali sono i rimedi di tutti i giorni che può usare una persona allergica? Gian Luigi Marseglia, presidente della Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica, spiega come il lavaggio nasale con la soluzione fisiologica possa essere “un’importante misura dalla duplice efficacia: previene da un lato riducendo i sintomi, dall’altro, ha un’azione coadiuvante antinfiammatoria sull’allergia”. Oltre a questa, la “nebulizzazione con docce nasali micronizzate”, consente invece “di far arrivare più facilmente e velocemente il principio attivo che si deposita nelle vie respiratorie”. Altra pratica è l’aerosolterapia, che invece è raccomandata per l’asma bronchiale. Questa “ha un ruolo importante perché consente una rapida somministrazione dei farmaci per curare i sintomi e spegnere il processo infiammatorio”, commenta Michele Miraglia Del Giudice, responsabile di alta specializzazione in malattie respiratorie pediatriche, dell’Università degli Studi della Campania.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata