PETIZIONE Botswana: lasciate vivere gli elefanti

Mentre in alcuni paesi del Sudafrica e dell’Africa orientale i bracconieri stanno decimando gli elefanti, in Botswana gli elefanti sono numerosi, per ora. I 126.000 elefanti che vivono nel paese costituiscono un terzo di tutti gli elefanti della savana. Secondo gli esperti, ciò è in parte dovuto al divieto di caccia in vigore dal 2014.

LetteraCA: Presidente della Repubblica del Botswana Mokgweetsi Eric Keabetswe Masisi

Il Botswana deve mantenere il divieto di caccia ed astenersi dall’uccisione selettiva degli elefanti.

LEGGI TUTTA LA LETTERA
Ma Elephants Without Borders avverte che i bracconieri puntano al Botswana. Tra il 2014 e il 2018, il numero di elefanti trovati morti è aumentato di sei volte. Secondo lo scienziato Mike Chase, i bracconieri uccidono la maggior parte di questi animali per il loro avorio.

Uno studio scientifico di Chase ha provocato forti reazioni, arrivando alle minacce di morte. Il presidente Masisi nega le conclusioni dello studio e parla del “più grande inganno del XXI secolo”.

Una commissione governativa detto che ci sono troppi elefanti in Botswana e ha proposto di porre fine al divieto di caccia, proponendo anche l’abbattimento regolare e sistematico degli elefanti: la loro carne potrebbe essere venduta come cibo in scatola per animali.

Con questa decisione Masisi sembra voler distruggere l’eredità del suo predecessore Ian Khama. Khama che aveva emanato il divieto di caccia nel 2014. Nell’ottobre 2019 ci sono le elezioni. Poiché gli elefanti a volte distruggono le coltivazioni, l’abolizione del divieto di caccia e l’uccisione regolare degli elefanti potrebbe attirare i voti della popolazione rurale.

Tenendo conto dell’aumento del bracconaggio e del crollo vertiginoso della popolazione di elefanti in Africa, chiediamo al Presidente Masisi di intervenire.

Mantenete il divieto di caccia; astenetevi dall’uccisione selettiva; combattete il bracconaggio.

FIRMA QUA LA PETIZIONE!

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata