“Mobilità ad impatto zero: il futuro è green. Sicurezza, sostenibilità ed innovazione in Italia ed in Europa”.

Se ne è discusso in occasione dell’evento nazionale organizzato da ALIS – con il patrocinio morale del Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – nella cornice di Piazza di Siena a Villa Borghese. Obiettivo, evidenziare le politiche governative in materia di sviluppo sostenibile e di sicurezza ambientale, dando voce alle best practice nel settore dei trasporti e della mobilità.

Il Presidente di ALIS Guido Grimaldi:

“Stiamo cercando di avvicinare e di far comprendere, non solo ai nostri associati ma anche al Governo, sia a livello italiano sia a livello europeo, quelle che sono le reali necessità del nostro cluster. Con difficoltà ma ci stanno ascoltando, in Italia ed Europa. Abbiamo portato documenti sia al ministro dell’Interno sia al ministro dei Trasporti per far capire necessità ma anche la nostra visione per i prossimi anni. E il governo ci sta ascoltando, ne siamo felici e consapevoli”.

Quello della mobilità sostenibile è dunque, come confermato dal dibattito della giornata promossa da Alis e conclusa dall’intervento del vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, è tema al centro dell’agenda politica del nostro Paese e dell Unione Europea, registrando in termini di multimodalità una crescita molto rilevante dell’utilizzo da parte delle aziende associate Alis (complessivamente sono 1400) dell’intermodalità mare-ferro. Ancora Guido Grimaldi:

“Io vedo il mare e il ferro complementari, nel senso che, per esempio, abbiamo lanciato un bellissimo servizio che parte da Francoforte e arriva via ferro a Venezia per poi proseguire via mare da Venezia verso la Puglia e verso i Balcani. Penso che un connubio ferro più mare possa fare la differenza, facendo risparmiare almeno il 70 per cento di emissioni di CO2”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata