I cambiamenti climatici stanno distruggendo le terre e le case degli indigeni che vivono sull’isola dello Stretto di Torres in Australia. Questa gente, attraverso una petizione,  combatte per salvaguardare il proprio ambiente e vuole agire contro il governo federale chiedendo alle Nazioni Unite di far rispettare i diritti umani.  I popoli indigeni, sostenuti da ClientEarth, chiedono a gran voce che ci sia l’abbandono del carbone come fonte primaria di produzione energica e la riduzione delle emissioni di C02 nell’atmosfera.

Ecco il link della petizione: http://ourislandsourhome.com.au/#sign

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata