Oggi si celebra la giornata mondiale contro la sclerosi multipla, una malattia cronica, complessa e dal decorso imprevedibile che riguarda oltre 2 milioni e mezzo di persone nel mondo di questi 120 mila in Italia. Recenti studi osservazionali hanno dimostrato che se alla terapia farmacologica si associa uno stile di vita sano,  una giusta alimentazione e la pratica del digiuno sotto sorveglianza medica, la qualità di vita dei malati migliora sensibilmente come sottolinea il dottor Salvatore Simeone, esperto di Medicina Biologica Integrata. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata