Etnomedicina, la medicina del mondo

L’etnomedicina è una branca dell’etnobotanica e dell’antropologia medica che si occupa dello studio delle medicine tradizionali: non solo quelle che hanno rilevanti fonti scritte (ad esempio la medicina tradizionale cinese, l’ayurveda), ma soprattutto quelli, le cui conoscenze e le pratiche sono state trasmesse oralmente nel corso dei secoli. L’importanza dello studio delle medicine tradizionali è dovuto principalmente al fatto che gran parte della popolazione mondiale non può accedere a forme diverse di cura e come possibile fonte di nuove ricerche per la medicina accademica.

Ce ne parlerà la dottoressa Tania Re parlerà delle diverse possibilità terapeutiche utilizzando l’Etnomedicina, che si occupa in una visione temporo-spaziale dei procedimenti preventivi, igienici, curativi con piante provenienti dai tre regni della natura. In studio ci presenterà come alcune di queste piante, come le foglie di coca, la Psilocibina, l’MDMA, il DMT e la cannabis vengono utilizzate come sostanze psicoattive in psicoterapia.

Ne parleremo con la Dottoressa Tania Re, Antropologa e psicologa, profonda conoscitrice delle radici di cura dei popoli tradizionali e viaggiatrice assidua dell’artico e dell’Amazzonia.


Scrivi

La tua email non sarà pubblicata