Nel silenzio di alcuni organi di stampa, da Piacenza una forza politica in Regione ha il coraggio di affrontare lo spinoso tema di Bibbiano. Era il 27 giugno quando, su mandato della Procura di Reggio Emilia, i carabinieri hanno bussato alla porta del sindaco di Bibbiano e a quelle di alcuni assistenti sociali della Val d’Enza, notificando un mandato di custodia cautelare. In principio sembrava la solita storia di abusi d’ufficio. Invece, più ci si addentrava nelle motivazioni che avevano indotto i magistrati a intervenire e ad arrestare amministratori e operatori sociali e più si capiva che questa faccenda era diversa da tutte le altre. In studio abbiamo ospitato Giancarlo Tagliaferri (Consigliere Regionale dell’Emilia Romagna di Fratelli d’Italia).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata