L’appello di Miriam Martinelli, la Greta Thunberg italiana

“Il nuovo Governo a parole dice di voler puntare sulla green economy: dimostratecelo, dichiarate emergenza climatica e agite”.

L’appello di Miriam Martinelli, 16enne milanese tra i portavoce nazionali del movimento studentesco Fridays for future, ribattezzata la Greta Thunberg italiana, arriva dalla Fiera del Levante di Bari, che oggi per la cerimonia inaugurale ha visto la presenza del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e di tre ministri. Miriam Martinelli, dopo aver ascoltato questa mattina “i discorsi dei politici, tutti maschi”, come lei stessa ha sottolineato, ha partecipato nel pomeriggio ad un incontro dal titolo ‘Non abbiamo un pianeta B’ dedicato al tema ‘donne e scienza’.

Ha parlato a nome del movimento studentesco, ricordando le conseguenze del cambiamento climatico sul pianeta, tra città che affondano, temperature che si alzano, uragani sempre più violenti e centinaia di migliaia di decessi ogni anno causati dall’inquinamento.

“Tutti i politici parlano di crisi climatica ma poi non fanno nulla. Vogliamo che agiate, non che incoraggiate noi giovani a continuare a lottare per l’ambiente, addossandocene la responsabilità” ha detto la 16enne, ricordando che “venerdì 13 settembre il 56esimo sciopero del clima ignorato ancora una volta”.

Miriam Martinelli ha invitato tutti, durante l’incontro, ad alzarsi in piedi, darsi la mano e fare un minuto di silenzio per le persone morte a causa della crisi climatica.

Ha dato quindi appuntamento al prossimo sciopero globale del 27 settembre “in tutte le piazze d’Italia e del mondo” e ancora alla “settimana internazionale di ribellione che si terrà a Roma dal 7 al 13 ottobre”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata