Mobilità,a Milano 600 nuove bici e nuovo bando free floating

A Milano arriveranno 600 nuove biciclette in condivisione, con il sistema Bikemi, soprattutto nei quartieri periferici di Lorenteggio, Giambellino, Niguarda, e arriveranno anche 1.000 nuovi posti per le biciclette private negli stalli in corrispondenza dei luoghi di interscambio vicini a metropolitane e stazioni ferroviarie. Lo ha annunciato il sindaco, Giuseppe Sala, che ha anche la delega all’Ambiente, a margine della conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di Milano Bike City, che si terrà dal 14 al 22 settembre.

“In questo momento credo che nessuno ci possa accusare di far poco sulla mobilità sostenibile”, ha detto Sala. Il Comune lancerà anche un nuovo bando per le bici in condivisione senza stallo, il cosiddetto ‘free floating’, e per la micro mobilità elettrica in generale: “la settimana prossima contiamo di portare in giunta l’insieme di sharing che comprende scooter, monopattini e biciclette – ha detto l’assessore alla Mobilità, Marco Granelli -, con delle regole coordinate tra di loro. Però facciamo appello al governo perché stabilisca delle regole che ci permettano di utilizzare questo tipo di mobilità”.

Infine Sala parlando di una città “sempre più smart e sostenibile” è tornato a parlare della presenza del pavé sulle strade di Milano.

“Bisognerebbe ragionare sul utilizzo se vogliamo spingere più per l’utilizzo delle biciclette e non è una decisione che spetta solo al Comune perché se la Soprintendenza dice che va lasciato in alcune vie, va lasciato”.

La linea del Comune rimane comunque quella di un pavé che va bene in aree pedonali e in zone a traffico limitato.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata