Tumore al seno, al via mese prevenzione, iniziative di Komen

“La prevenzione è il nostro capolavoro”. Questo il claim scelto da Komen Italia per il mese della prevenzione del tumore al seno, ottobre. Un mese in cui si raggiungeranno le donne in diversi contesti, tra cui anche le zone periferiche e le carceri, in 3 istituti penitenziari nel Lazio.

Sarà l’arte il fil rouge, grazie a una partnership con Artemisia, che promuoverà una raccolta fondi per nuovi progetti di contrasto al tumore al seno.

Tra il 20 settembre e il 10 ottobre, visitando 4 mostre (Chagall a Bologna, Andy Warhol a Napoli, Impressionisti Segreti a Roma e I love Lego a Milano) si contribuirà a 4 iniziative per la tutela della salute femminile. Ci saranno poi le Race for the Cure: a Bologna e Pescara (20-22settembre) e Brescia e Matera (27-29 settembre).

“La Race è l’evento simbolo della Komen – spiega il presidente, il professor Riccardo Masetti – a maggio scorso, a Roma e Bari, oltre 100.000 persone hanno partecipato a questa manifestazione per rimarcare l’importanza della prevenzione ed esprimere vicinanza alle oltre 52.000 donne che ogni anno ricevono una diagnosi di tumore al seno”.

Saranno inoltre 20 le tappe della Carovana della prevenzione, che ha già offerto 22mila prestazioni specialistiche, e che coinvolgerà Lazio, Campania, Abruzzo, Basilicata e Marche. Grazie alla collaborazione con Città Metropolitana di Roma Capitale, nuove opportunità di prevenzione saranno estese a Fiumicino, Monterotondo, Frascati, Montelanico e Castel Madama, per portare la prevenzione anche in territori con maggiore difficoltà di accesso ad adeguati strumenti di tutela della salute.

Come ha spiegato in un incontro il sindaco Virginia Raggi, “è importante la presenza di un camper dove magari non c’è un presidio sanitario fisso, come supporto alle donne che non hanno tempo per prenotare una visita”.

A conclusione l’inaugurazione del centro di terapie integrate al Gemelli, il 31 ottobre, che come ha evidenziato il direttore scientifico del Policlinico Giovanni Scambia, “è un’altra iniziativa per la salute femminile veramente importante”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata