Esoterismo Templare e Spiritual Quantum Coach

In questa puntata di Laboratorio Salute si parla di Esoterismo Templare e Spiritual Quantum Coach.

Il primo ospite è Domizio Cipriani, Presidente e Gran Priore Magistrale dell’Ordre des Templiers de Jerusalem del Principato di Monaco. Domizio presiede il comitato scientifico del centro studi ecumenico in collaborazione con l’università di Monaco, con l’obbiettivo di realizzare una nuova facoltà di fisica quantistica per consentire a tutti gli interessati di approfondire questo interessante percorso… a questa Accademia partecipano diversi esponenti europei, tra i quali anche Professori dell’Università di Harward…

Insieme a Domizio Cipriani ci sarà anche Giovanni Maria Vota (1958), torinese, ingegnere elettronico e informatico, imprenditore, ed ideatore dei metodi “Spiritual Quantum Coach™”, ipnotista spirituale, “Spiritual Quantum Regression™”, conferenziere, docente e autore di varie pubblicazioni sportive scientifiche e spirituali.

Domizio Cipriani, racconta la sua storia di trasformazione nel suo libro “Il segreto dei Templi Milites”. Dopo una vita di successo e materialmente ed economicamente efficace, raggiunge un punto in cui sente il bisogno maggiore. Riconsiderare il suo passato ei suoi successi professionali nel settore immobiliare, capisce che la mera aspirazione alla ricchezza accumulate non può essere sufficiente, e che a lungo andare si rischia di cadere nell’ infelicità e povertà interiore. Nel lavoro è riuscito a creare un immenso patrimonio immobiliare dal nulla, per poi toccare una situazione economica sfavorevole. Inizia così un percorso di crescita energetico e spirituale, che inizia con alcune letture sul processo di illuminazione. Un giorno, dopo aver ricevuto un preciso messaggio interiore chiedendogli di ‘agire’ per aiutare gli altri, decide di intraprendere una raccolta di fondi per aiutare le vittime del terremoto di Haiti. Non ci sono soldi più per se stesso, ma il denaro come strumento per realizzare il bene degli altri. La crescita di Domizio Cipriani, si basa anche sulla pratica di antiche arti marziali orientali, che lo accompagnano nel suo percorso di espansione e la consapevolezza del corpo energetico. Egli afferma che, proprio nel momento in cui l’energia sottile dell’uomo viene percepito, il piano fisico assume valore estremo, un passaggio obbligato per l’ascensione ad una coscienza superiore. L’esperienza terrestre è necessario non solo, ma è anche la chiave per ottenere gioia e beatitudine. Le parole di Domizio Cipriani, a questo proposito, sono semplici e comunicativo: “Goditi il ​​corpo, godersi l’esistenza fisica; nascosta all’interno del mondo materiale è la vostra crescita spirituale. E ‘solo quando si è stanchi dei piaceri materiali che ti chiedi: c’è qualcosa di più nella vita? Quando l’anima risvegliata prende possesso dell’essere, vi renderete conto che i piaceri terreni non erano nemmeno l’ombra di ciò che la vita vera è”. …

Tra le pieghe della storia, che vide protagonista indiscusso l’Ordine del Tempio di Gerusalemme durante il periodo delle crociate, Sua Eccellenza Gran Priore Ordine dei Cavalieri Templari del Principato di Monaco Domizio Cipriani, ci racconterà quella che fu la storia e l’evoluzione successiva del più potente ordine cavalleresco medioevale, ovvero i Templari. Parleremo di alchimia, esoterismo e medicina…

L’ingegnere Giovanni Maria Vota, breathariano a fasi alterne (si nutre di sola energia anche per due o tre mesi senza mangiare e bere nulla), ha cercato di “Ingegnerizzare la spiritualità e l’esoterismo”. Questa è stata un po’ l’idea-guida del suo percorso quando ha iniziato ad occuparsi di spiritualità ed esoterismo per perseguire precisi obiettivi di business alla fine degli anni Novanta. Ovviamente suscitò scompigli e scetticismo tra tutti: gli ingegneri che non capivano cosa c’entrasse la disciplina matematica dell’ingegneria con qualcosa che “non è scientifico”; gli spirituali che si vedevano accostati ad ingegneri e peggio al business; chi si occupa di business che si ritengono persone “con i piedi ben piantati per terra” per fare profitto e che non si occupano di velleità “new age”.

Da buon ingegnere quando studiò le pratiche spirituali ed esoteriche gli sembrava davvero tutto molto “fumoso” Fu incoraggiato in tutto questo da Karl Gustav Jung che gli “parlò” molto chiaramente con la sua prefazione all’I King.

Cosa vuol dire “ingegnerizzare l’esoterismo e la spiritualità”? L’ingegnere è colui che crea prodotti e soluzioni che siano usufruibili da tutti. Per esempio, chiunque oggi può parlare con qualcun altro dall’altra parte del Mondo usando un “semplice” cellulare, senza doversi minimamente preoccupare dell’enorme complessità tecnologica, scientifica e organizzativa che sottostà […].

Così ha iniziato con molta pazienza e passione a studiare tutto ciò che riteneva potesse dargli delle chiavi di lettura: la lingua sanscrita, le tradizioni orientali e sciamaniche, quelle Hawaiane dei Kahuna, aborigene australiane, Medicina tradizionale cinese, naturopatia, e così via. E mano a mano, praticavo e sperimentavo nella mia vita e nel business.

In questo studiare scoprì alcune tecniche davvero fantastiche, che “funzionano” ma non era però soddisfatto perché non rispondevano ad un’altra domanda fondamentale: “Perché funzionano?”. Senza questa risposta si ricade o nella fede religiosa, o nella pratica magica, o in un meccanismo di dipendenza o superstizione.

Ancora una volta fu Karl Gustav Jung a guidarlo: “Rendi cosciente l’inconscio  altrimenti sarà l’inconscio a guidare la tua vita e tu lo chiamerai destino”. Perfetto! E così ha iniziato un approfondito viaggio nell’inconscio o subconscio, l’ipnosi, le tecniche regressive ipnotiche, per poi arrivare al Superconscio. In parallelo a questi studi però altri studi lo catturarono e furono quelli della fisica quantistica. Per farla breve, l’antica spiritualità e le sue ricerche sulla moderna fisica quantistica gli permisero di creare quelle basi teoriche, su cui creare un metodo di coaching pratico, veloce e “sicuro” che può essere appreso facilmente da parte di tutti al punto che poi ognuno può poi crearsi il suo metodo. Lo Spiritual Quantum Coaching è nato così come strumento che permette di cambiare la propria vita e volendo anche quella degli altri in una ritrovata armonia tra il razionale e lo spirituale.

Perché l’obiettivo è vivere al meglio la nostra vita qui, adesso, su questo pianeta, una vita che riassumevo in uno slogan: “Una vita di Spiritualità, Salute, Sapere, Saggezza, Soldi, Sesso e… ‘Sciampagne!?”. Sì perché è possibile vivere senza soffrire psichicamente e gli insegnamenti ci sono tutti! Si tratta di comprenderli e soprattutto viverli con costanza e determinazione giorno per giorno.

3 Risposte

  1. Gioele

    Ciao, dove posso rivedere l’ntervista Vota-Cipriani ?
    Non sono riuscito a trovarla.
    Grazie

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata