Il microchip diventa obbligatorio in Lombardia, anche per i gatti. La norma è entrata in vigore il primo di gennaio ed è contenuta nel piano regionale integrato 2019- 2030 della sanità pubblica veterinaria. Si tratta di un passo avanti per garantire una maggiore tutela dei gatti, del loro benessere, e permetterà di ritrovare o riportare al proprietario i felini che si smarriscono o che rimangono vittime di incidenti. Quello che manca, secondo alcune voci animaliste, è però un reale incentivo all’adozione, a partire dalla gratuità e dei costi per la chippatura e dalla detraibilità dei costi veterinari per chi decide di adottare.

L’obbiettivo della normativa entrata in vigore è il contrasto al randagismo e all’abbandono, fenomeni spesso riconducibili alla difficoltà di risalire ai proprietari

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata